Il Codice, i Principi e le Carte

Oltre ad incorporare la sostenibilità nelle proprie scelte strategiche, il Gruppo segue principi e codici di condotta relativi alle performance economiche, sociali e ambientali sviluppati da soggetti nazionali e internazionali.

Il Gruppo Unipol, nella rendicontazione delle proprie performance di sostenibilità, segue le linee guida del Global Reporting Initiative (GRI), standard per la rendicontazione di sostenibilità più utilizzato al mondo da imprese di ogni dimensione e settore.

Inoltre, nel 2011 il Gruppo ha sottoscritto il Carbon Disclosure Project (CDP), impegnandosi ad adottarlo per le proprie scelte d’investimento. Il CDP è un’iniziativa volta a sollecitare le imprese nell’impegno ad affrontare le sfide legate ai cambiamenti climatici e a limitare la portata di quest’ultimi attraverso l’adozione di comportamenti ecosostenibili.
Il CDP mette inoltre a disposizione degli investitori sensibili al tema del cambiamento climatico informazioni sulle strategie adottate e le performance ambientali delle società in cui investono o hanno intenzione di investire, raccolte attraverso un questionario articolato inviato annualmente alle principali società quotate di tutti i settori.

Dal 2009 Unipol è firmataria della Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro, per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.

Per migliorare le proprie pratiche attraverso il continuo confronto ed apprendimento, il Gruppo aderisce ad associazioni impegnate nello sviluppo e nella diffusione della Responsabilità Sociale d’Impresa, quali:

In campo internazionale, Unipol partecipa attivamente ai seguenti network e associazioni: